"Earning Season" - Le Trimestrali - cosa sono e come affrontarle operativamente

Earning Season

Tradizionalmente la stagione degli utili è legata agli Stati Uniti, dove le trimestrali sono un obbligo normativo monitorato dallo US Security and Exchange Commission (SEC), il quale impone alle emittenti di presentare il modulo 10-Q.

Il termine “season” -stagione – viene utilizzato poiché un grande numero di società (specie all’interno dello stesso settore) concentrano i loro report tutti a ridosso di uno stesso periodo.

Le earnings season sono quattro ed iniziano tra le 2 e le 3 settimane dopo la chiusura di ciascun trimestre, quindi nei mesi di:

  • gennaio
  • aprile
  • luglio
  • ottobre

Non esiste, però, una data di pubblicazione unica dei risultati aziendali, solitamente negli USA la pubblicazione avviene entro i 45 giorni che seguono la chiusura del trimestre.
C’è poi da dire che alcune società seguono una periodicità differente, e cioè legata alla scadenza del proprio trimestre finanziario tuttavia le più diffuse sono quelle elencate sopra.

Generalmente la earning season dura circa 6 settimane, dopodichè poi il numero degli “earnign reports” tornano ad un numero giornaliero che è quello tipico della non-earning season

E’ necessario fare una distinzione tra:

EARNING RELEASE: è il documento ufficiale che evidenzia il profitto o la perdita per un particolare periodo in questo caso un trimestre. Sono costituiti da Conto Economico, Stato Patrimoniale e Rendiconto Finanziario.

EARNING CALL: è una teleconferenza od una webcast, in cui la società per azioni discute i risultati economico/finanziari raggiunti (earning guidance). Il nome è legato al dato EPS (Earning per share) il dato sintetico che non è altro che il rapporto tra l’utile derivante dal Conto Economico ed il numero di azioni in circolazione.

La Earning Release è solitamente resa disponibile almeno un’ora prima della Earning Call e talvolta quando la Earning Release è rilasciata dopo la chiusura dei mercati la Earning Call si tiene la mattina successiva.

Per chi opera nelle azioni, specie in un ottica di investimento è importante documentarsi anche sulla Earning Call per acquisire ulteriori info e spiegazioni sull’andamento della società, prospettive future etc..  per chi come noi opera nei future e soprattutto in un ottica piuttosto breve queste sono le cose da considerare durante la earning season:

1) durante le 3-4 settimane più dense di releases il mercato può alternare giornate anche molto quiete a giornate piuttosto volatili a seguito dei dati rilasciati

2) le Earning Releases vengono rilasciate o prima dell’apertura dei mercati (cash market) o dopo la chiusura, possono cioè essere cioè BMO (Before Market Open) o AFC (After Market Close)

3) è molto importante sapere quali sono le Earning Releases in programma per la giornata e per la settimana in quanto l’attesa, e l’annuncio dei dati di uno o più stock ad alta capitalizzazione che hanno peso importante negli indici può influenzare anche pesantemente l’andamento dell’indice stesso almeno nel breve

4) prima delle Earning Release si conoscono le stime degli analisti della società stessa questo è già un dato importante che viene scontato dal mercato, ma la cosa cruciale da guardare nel momento della Release è la capacità di battere le stime può accadere infatti che nonostante il titolo abbia un guadagno trimestrale superiore al precedente trimestre, ma fallisca nel battere le stime, l’impatto sul prezzo può essere negativo, per cui la cosa cruciale è confrontare il dato Earnings Vs. Estimate

5) da un pdv operativo è quindi necessario avere a disposizione il calendario di queste releases da consultare ad inizio  di ogni settimana della earning season, ci sono tanti siti che forniscono queste info e nel tempo magari ne vengono fuori di migliori questi al momento quelli che stiamo usando:
https://investorplace.com/earnings-reports-to-watch-next-week/  (per una sintesi settimanale dei titoli più importanti su cui ci saranno le releases)

-e poi tutta una serie di calendari (qui solo alcuni esempi) in cui è possibile vedere stime e poi, una volta usciti, dato consuntivo e scostamenti positivi/negativi per avere velocemente un’idea:
https://www.investing.com/earnings-calendar/
https://www.earningswhispers.com/calendar https://marketchameleon.com/Calendar/Earnings
https://finance.yahoo.com/calendar/earnings

Quindi in conclusione per chi come noi fa principalmente stock index futures tipo ES, NQ, YM con un’ottica temporale piuttosto stretta, non è necessario diventare dei super esperti in lettura dei dati economici societari delle varie company che compongono l’indice, tuttavia è molto importante conoscere, prima di iniziare a tradare, le date delle releases soprattutto dei titoli più importanti e capitalizzati, guardarne gli scostamenti quando sono rilasciati BMO, per averne almeno un’idea.
Buon Trading